Bretzel

Il pretzel, o bretzel, è un tipo di pane molto diffuso e famoso negli Stati Uniti, nel Südtirol, in Austria, Svizzera e Germania. Le sue origini risalgono al 610 d.C., nel sud della Francia o nel nord Italia. Un giovane monaco stava preparando il pane senza lievito in occasione della Quaresima e decise di realizzare una forma che ritraesse la posizione dei cristiani preganti (con le braccia piegate sul petto e ogni mano a toccar la spalla opposta) per invogliare i bambini alla preghiera, i quali poi li ricevevano come regalo. I pretzel arrivarono poi negli Usa nel 1620, secondo la leggenda portati sulla Mayflower, la barca che trasportava pellegrini dall’Europa, e si diffusero inizialmente soprattutto in Pennsylvania, dove probabilmente nacque la variante dura. Si narra che un apprendista fornaio si addormentò durante la cottura dei pretzel: una volta sveglio e convinto che il pane non fosse ancora pronto, dato che il fuoco si era spento, gli diede una seconda cottura, indurendoli. In un primo momento il titolare del forno andò su tutte le furie ma poi, assaggiato il risultato, scoprì che la consistenza e il sapore erano ottimi e si mantenevano più a lungo di quelli morbidi (fonte www.overland.org).
Ricetta dal blog Miele e Ricotta

Ingredienti per 4 bretzel piccoli o 2 grandi (ricetta base di Hinda):

250 g farina

4 g sale

1/2 cucchiaino di zucchero

75 ml acqua

75 ml latte

5 g lievito fresco

15 g burro



Per la cottura con bicarbonato 


1/2 litro acqua

2 cucchiaini sale

50 g bicarbonato


Procedimento:

Sciogliete il lievito in poco latte tiepido. Create una fontana con la farina e lo zucchero, aggiungete il lievito e iniziate ad impastare unendo il resto del latte e l’acqua. Quasi a fine impasto aggiungete il sale e poi il burro a pezzetti in due riprese, solo quando la prima parte è stata assorbita. Se impastate a mano, si otterrà un composto appiccicoso. Non unite farina, continuate per 10 minuti e tornerà ad essere liscio e omogeneo.

Formate una palla, infarinatela e mettetela a lievitare in una ciotola leggermente unta, coperta di pellicola e di una coperta, in un luogo tiepido per 1 ora e mezza.

Sgonfiatela e  schiacciatela con le dita per formare un rettangolo. Tagliate in 2 o 4 strisce e rullatele per formare i bretzels. Al centro devono essere bombati e i due lati devono essere di uguale misura (inferiore rispetto alla parte centrale). Il totale è poco più di 80 cm). Fateli lievitare per 30-60minuti.

*(bicarbonato) Fate bollire l’acqua con il sale e il bicarbonato. Appena bolle, tuffate i bretzel con l’aiuto di una paletta, uno alla volta.

Contate fino a 30, sgocciolateli e sistemateli sopra la teglia coperta da carta forno (attenzione che tendono a scivolare). 

Incidete con un coltellino molto affilato  la parte più grossa. I tagli devono essere abbastanza profondi per evitare le crepe, non abbiate paura e soprattutto nessuna esitazione. Cospargete di sale grosso e infornate a 200° per 20 minuti o fino a che non avranno il colore bruno tradizionale.

3 commenti su “Bretzel”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *